10 modi per migliorare la tua connessione con una VPN

Published by Gray Williams on gennaio 17, 2019

Quando ci si connette a una VPN, è normale fare esperienza di un calo della velocità di internet. Questo perché i tuoi dati devono passare attraverso un tunnel VPN sicuro, cosa che richiede un po’ più di tempo. Comunque, non significa neanche che devi accontentarti di una navigazione a bassa velocità, come quella sofferenza infertaci ai tempi della classica connessione dial-up a 56k.

Se la tua rete è lenta, prima di lanciare ingiurie contro la tua VPN, prova con questi 10 consigli: siamo abbastanza sicuri che daranno soluzione ai più comuni rallentamenti legati alle VPN. Se così non fosse, alla fine dell’articolo troverai anche alcune tecniche più avanzate.

Soluzioni alle connessioni lente durante l’uso di una VPN

10 Ways To Improve Your Internet Speeds With A VPN

1 Riavvia il dispositivo

Qual è la prima soluzione per ogni problema informatico? Riavviare il dispositivo!
Non è poi cosa rara che il tuo sistema risulti lento per le troppe risorse in esecuzione o la mancanza di memoria. Certe volte, un rapido riavvio è l’unica cosa necessaria per dare una spinta alla velocità di connessione.

2 Cambia di server

Selezionando un server più vicino alla tua posizione reale, è possibile velocizzare la tua connessione. Di solito, questa modifica si traduce in un incremento di prestazioni.
Cambiare il tuo server risulta utile anche per un altro motivo: evitare problemi di congestione su quella determinata connessione. Pertanto, scorri l’elenco dei server messi a disposizione dal tuo provider e guarda se ce n’è uno più vicino a te.

3 Modifica la porta o il protocollo della VPN

I software VPN utilizzano uno specifico numero di porta per connettersi ai server (es. 443), oltre a far uso di un protocollo come TCP o UDP.

A volte, le reti limitano la velocità di alcuni protocolli o porte. È possibile modificare questi fattori finché non arrivi a determinare la combinazione ottimale per il tuo software.

4 Passa ad un collegamento via cavo

È possibile che sia la tua connessione wireless la causa del rallentamento, dato che il suo funzionamento si basa sull’utilizzo di un canale condiviso per trasmettere i dati a diversi dispositivi. Questo aumenta la latenza e rallenta la velocità.

Se la portabilità non ti è necessaria, è sempre meglio utilizzare una connessione cablata. Un collegamento via cavo garantisce velocità più elevate ed è da preferirsi quando si usa una VPN.

5 Cambia di dispositivo

Alcuni dispositivi non sono in grado di gestire una rete ad alta velocità. Le VPN impiegano una pesante crittografia che richiede un sacco di risorse, quindi i colpevoli per la lentezza della tua connessione potrebbero essere certi router e dei dispositivi Android, NAS oppure iOS di vecchia generazione.

Se non ne sei sicuro, prova la tua connessione VPN su un altro dispositivo, in modo da confrontarne le prestazioni. I risultati potrebbero sorprenderti.

6 Riavvia il modem e il router

Nel tempo, il tuo modem e il tuo router iniziano a rallentare, in gran parte a causa di perdite di memoria. Dunque, per aumentare la velocità dovrebbe essere sufficiente un semplice riavvio.

Quando le velocità del modem e del router sono ottimali, lo sarà anche la connessione VPN.

7 Prova IKEv2 (IPSec)

Certe volte, la connessione OpenVPN risulta strozzata o limitata. Utilizzando un protocollo IKEv2, potresti godere di un collegamento più veloce.

8 Considera la disabilitazione del software di sicurezza

Non ti stiamo suggerendo una soluzione di lungo periodo qui, ma può essere utile per identificare dove sia il problema. I software antivirus e i firewall sono noti per rallentare il traffico VPN, poiché analizzano e filtrano i pacchetti in uscita.

Disattiva temporaneamente il software e guarda come va. Se trovi che la causa delle tue basse velocità è questa, potresti poi andare a considerare l’uso di altri programmi.

9 Controlla il tuo provider di servizi internet

Se hai apportato tutte le modifiche necessarie, ma riscontri ancora dei problemi, è possibile che a crearli sia il tuo provider di servizi internet. Prova ad usare la VPN da un altro luogo, come un bar o a casa del vicino, quindi misura la velocità con quest’altra connessione in modo da verificare se si tratta di questioni legate al tuo provider.

10 Scegli la VPN giusta

Non possiamo sottolineare mai abbastanza quanto sia importante scegliere la VPN giusta per te. L’uso di una VPN gratuita non è l’opzione migliore, se la velocità è una tua principale preoccupazione. Le VPN gratuite possono rallentare la connessione anche più delle VPN in abbonamento.

Se vuoi una connessione rapida, devi acquistare una VPN di qualità rinomata per le sue elevate velocità. Può aiutare anche il fatto di affidarsi a una VPN che ha un sacco di posizioni server, in modo da godere di un’ampia scelta. A continuazione, ecco un elenco delle VPN più consigliate e alcune delle loro caratteristiche:

1 ExpressVPN

ExpressVPN
  • Uno dei servizi più completi e veloci disponibili.
  • 1500 server in tutto il mondo.
  • Forti politiche sulla privacy.
  • Garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati.

Provala ora senza rischi

2 NordVPN

NordVPN
  • Eccellenti velocità.
  • Possibilità di collegare fino a 6 dispositivi.
  • Protezione da DNS leak.
  • Garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati.

Ottienila ora

3 Private VPN

Private VPN
  • Politica di no-log rigorosa.
  • Connessione a velocità elevate.
  • Utilizzo simultaneo su 6 dispositivi.
  • Garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati.

Ottienila ora

Ulteriori opzioni avanzate

Se hai compiuto tutti i passaggi esposti in precedenza, ma non hai riscontrato miglioramenti, eccoti pronte altre opzioni da provare.

  1. Individua la congestione della rete eseguendo un traceroute. Questo tipo di software aiuta a determinare cosa stia ritardando il traffico. Semplicemente, ricava il percorso di rete fino all’host mentre hai la VPN attiva e poi fallo di nuovo senza.
  2. Potresti anche valutare di cambiare il DNS utilizzando un server DNS di terze parti. L’utilizzo dei server DNS delle VPN rafforza la tutela della propria privacy, ma è comunque possibile passare anche ad altri, in modo da determinare se la causa dei problemi siano i server DNS del tuo provider.
  3. Infine, potresti provare a regolare il valore di MTU. È importante fare delle ricerche e determinare il giusto MTU per la rete che stai usando. Se decidi di modificare questo valore, non dimenticare che probabilmente sarà necessario cambiarlo di nuovo, qualora ti collegassi ad un’altra rete.

I motivi per cui una VPN può ridurre la velocità

Internet è una rete dinamica che indirizza i pacchetti di dati tra tutti i dispositivi sparsi per il mondo. Quando l’operazione presenta un errore, alcuni percorsi specifici lungo il cammino si rendono non disponibili. In questo modo, il traffico viene deviato su un percorso alternativo.

Pensala come un’autostrada: stai viaggiando ad alta velocità e si verifica un incidente. Questo comporta che ti fermi completamente e che ti metti a cercare un percorso alternativo per giungere alla tua destinazione. Tale incidente non ha colpito solo te, ma anche centinaia di altri conducenti, provocando una pesante congestione su questi percorsi alternativi.

Un simile scenario di incidente stradale replica esattamente quanto accade agli utenti collegati a internet, anche se di solito in rete i problemi di velocità sono solo temporanei. Infatti, dato che il traffico è ottimizzato, la maggior parte delle volte sono risolti in maniera rapida ed automatica e durano giusto il tempo del reindirizzamento.

È innegabile che alla base della velocità della tua connessione VPN c’è la velocità della tua connessione internet: non potrà mai andare più rapida di quanto vada normalmente la tua rete. Quando si utilizza una VPN, ci si può aspettare di perdere una piccola quantità di velocità proprio a causa del reindirizzamento del traffico sulla VPN e per il fatto che i dati che invii sono criptati. Detto questo, le misure adottate per garantire la tua privacy e sicurezza dovrebbero avere un effetto trascurabile sulla perdita di velocità.

Non devi sacrificare la velocità per la tua sicurezza!

Nel mondo delle VPN, non è raro andare incontro a periodi di velocità ridotta. Non è certo un segreto che una VPN potrebbe rallentare la tua connessione, ma ora hai le informazioni e gli strumenti necessari per migliorare le prestazioni della tua rete!

Segui i passi che ti abbiamo esposto e migliora la velocità della tua connessione. Con la VPN giusta, una configurazione di rete di alta qualità e dell’hardware recente, potresti anche arrivare a non notare alcuna differenza di velocità fra la tua connessione normale e con VPN.

Gray Williams
Gray Williams è un ingegnere esperto di dati e comunicazioni, oltre che scrittore, copy writer e redattore per diverse piattaforme, con un particolare interesse per la sicurezza informatica. Da molti anni lavora e continua la sua attività di ricerca nell’ambito delle VPN e di altri strumenti per la privacy online.