5 Migliori VPN per la Cina Per Sbloccare Internet (Testate 2019)

Ultimo aggiornamento da Nick Soucy il maggio 29, 2019

Quando si tratta di censura di Internet, non c’è nessuno come la Cina.

Sebbene si stia gradualmente orientando verso valori più democratici, essendo un paese comunista, la Cina è ancora molto autoritaria e agisce di conseguenza nel controllo dell’accesso pubblico a contenuti multimediali e informazioni.

In breve, la Cina blocca tutti i contenuti e i fornitori di contenuti che reputa discutibili.

Ecco la nostra selezione delle Cinque VPN migliori per bypassare il Grande Firewall cinese

Qui di seguito sono riportate le VPN con la migliore probabilità di penetrare i massicci blocchi di contenuto del firewall cinese.

Alcune funzionano meglio di altre, e a causa del panorama dinamico e in continua evoluzione della tecnologia di sicurezza informatica, alcune funzioneranno un mese e non funzioneranno più il mese seguente. È un gioco del gatto e del topo che i fornitori VPN devono imparare ad accettare.

1NordVPN – I server occultati bypasseranno il Grande Firewall cinese

NordVPN
  • Nord utilizza server occultati, che consentono di accedere a contenuti geograficamente limitati in regioni ad alta sicurezza come la Cina.
  • Sblocca i contenuti di Netflix USA
  • Maschera in modo sicuro il tuo indirizzo IP
  • Rigida politica «no-log»
  • Accetta Bitcoin, per una maggiore privacy finanziaria
  • Uno svantaggio è che l’app iOS riesce sempre bypassare il Firewall, ma solo le versioni desktop.

Accedi a Internet in Cina con NordVPN

2ExpressVPN – Ottime velocità

ExpressVPN
  • Privacy «in alto mare»: i server si trovano nelle Isole Vergini britanniche, il che significa che non vengono conservati dati o registri.
  • Sblocca Netflix
  • Assistenza clienti 24 ore su 24
  • Iper-veloce e spesso considerata la più veloce VPN disponibile
  • Il massimo della sicurezza, che include OpenVPN, crittografia AES a 256 bit, protezione dalle perdite DNS/IPv6, un blocco di rete (kill switch) e split tunneling.
  • Comprovata capacità di superare il Grande Firewall
  • Piuttosto costosa, ma offre una garanzia di rimborso di 30 giorni

Accedi a Internet in Cina con ExpressVPN

3SurfShark VPN – Tutte le versioni sono dotate di server speciali per permettere l’accesso ad internet in Cina

SurfShark VPN
  • Usando l’impostazione “NoBorder” (Senza Confini) potrai superare il Grande Firewall.
  • Sblocca le restrizioni geografiche di Netflix USA, Hulu, ESPN e BBC iPlayer.
  • È possibile ottenere uno sconto generoso attraverso il nostro link.
  • La tecnologia “server occultati” nasconde l’uso della VPN, anche al tuo fornitore di servizi internet (ISP).
  • CleanWeb
  • Numero illimitato di collegamenti simultanei di dispositivi

Usa Surfshark per accedere a internet in Cina

4PrivateVPN – La cosiddetta «Modalità Stealth» (modalità invisibile) è stata ideata per funzionare in Cina

PrivateVPN
  • Per bypassare il Grande Firewall utilizza protocolli di connessione robusti come L2TP. Basta andare alle impostazioni e selezionare «Modalità Stealth» per essere pronti a partire, anche per la Cina.
  • Offre oltre 100 server proxy in oltre 60 paesi
  • È in grado di sbloccare il catalogo completo di Netflix USA in HD
  • Blocco di rete (kill switch)
  • Larghezza di banda illimitata
  • Garanzia di rimborso di 30 giorni

Usa PrivateVPN per bypassare il Grande Firewall cinese

5VyprVPN – Il Protocollo Chameleon è disponibile in tutti gli abbonamenti pro

VyprVPN
  • Il «Protocollo Chameleon» proprietario di Vypr è tra le tecnologie proxy più affidabili disponibili in commercio e riesce ad aggirare facilmente il Grande Firewall. Funziona anche in Russia e Siria
  • Nocollaboratori esterni o programmi di terze parti, il che significa maggiore sicurezza. Possiede i server, le reti e l’hardware
  • Più di 700 server sicuri in più di 70 località
  • Oltre 200.000 indirizzi IP disponibili
  • Utilizzo illimitato dei dati
  • Assistenza clienti 24 ore su 24

Bypassa il Grande Firewall cinese con VyprVPN

Come usare una VPN in Cina

Scaricala in anticipo:

Sulla base della nostra esperienza, il metodo migliore è quello di avere una VPN scaricata sul proprio dispositivo o aggiunta come plugin al proprio browser prima di entrare nei confini nazionali del territorio cinese. Installare la VPN prima del viaggio evita le complicazioni che sorgono quando si tenta di scaricarla in Cina.

Tuttavia, le autorità cinesi utilizzano metodi astuti, e alcuni giornalisti hanno riferito che gli ufficiali doganali cinesi possono eseguire la scansione di tutti i dati sui tuoi dispositivi prima di lasciare l’aeroporto. In tal caso, non è di alcun aiuto scaricare il software VPN in anticipo, e la polizia locale potrebbe eliminare le app dal tuo cellulare.

Supponendo che tu sia già in Cina e che non abbia scaricato una VPN, ci sono due soluzioni:

Installarla utilizzando soluzioni alternative

  1. Trovare un amico che possiede già una VPN funzionante. La maggior parte dei negozi di contenuti online come iTunes e Google Play sono stati costretti a rimuovere del tutto le app VPN all’interno dei confini del server cinese. Usa il dispositivo del tuo amico come hotspot wireless e quindi acquista la tua VPN preferita utilizzando il suo segnale sicuro.
  2. Trova un hotel internazionale con una connessione WiFi sicura e utilizza la sua VPN per scaricarne una sui tuoi dispositivi. Molti hotel internazionali in Cina già disporranno di client VPN attivi sui loro server per soddisfare i loro ospiti internazionali. Usa la loro connessione VPN per installare una VPN sul tuo dispositivo.

Quali sono le caratteristiche di una buona VPN in Cina?

La Cina è diventata molto abile nel rilevare software di cifratura e nell’aggirare tecnologie come le VPN e altri proxy. Al fine di impedire agli utenti di visualizzare o fornire contenuti discutibili, usa di tutto: dalla lista nera degli indirizzi IP all’avvelenamento del DNS.

Ecco alcune qualità importanti per una VPN:

  • La capacità tecnologica di bypassare la Grande Muraglia (se sono in grado di farlo, le VPN saranno orgogliose di pubblicizzare questa capacità)
  • Server nei paesi vicini che non hanno legami con la Cina
  • Alte velocità
  • Protocolli di sicurezza e crittografia all’avanguardia
  • Un blocco di rete (kill switch) che interrompe la tua sessione di navigazione in caso di interruzione del servizio
  • Rigorose politiche «no-log», il che significa che i tuoi dati saranno conservati e quindi non potranno essere consegnati alle autorità cinesi.

Stai alla larga da queste tre VPN quando sei in Cina

Dal momento che ti stiamo dando dei consigli, ti raccomandiamo di evitare questi tre fornitori VPN, almeno per l’uso in Cina. Purtroppo i seguenti fornitori non sono in grado di penetrare il Grande Firewall, come testimoniato dalla maggior parte degli utenti.
  • PIA: ammette apertamente di avere difficoltà a connettersi in Cina
  • Betternet: non affidabile nel 2019. Con un po’ di fortuna, in passato riusciva a funzionare in Cina, ma non è più così
  • Trust.Zone: simile a PIA e Betternet, Trust.Zone in passato riusciva a superare il Grande Firewall, ma i test del 2019 dimostrano che non è più affidabile

Una VPN gratuita può essere in grado di bypassare il Grande Firewall cinese?

Alcune funzioneranno, ma come regola generale, non dovresti rischiare con le VPN gratuite perché corri il rischio che i tuoi dati siano venduti o compromessi.

Come nella società occidentale, le VPN gratuite sono spesso di proprietà di aziende governative o quanto meno collaborano con i governi locali. Lo stesso vale per la maggior parte delle VPN gratuite in Cina, il che significa che si potrebbe finire nei guai se si utilizza la VPN sbagliata.

Inoltre le VPN gratuite sono carenti in termini di capacità e prestazioni complessive. La maggior parte hanno limiti di larghezza di banda, non sono in grado di sbloccare contenuti limitati e potrebbero vendere i tuoi dati.

Se insisti nel voler usare una VPN gratuita per la Cina, potresti usare Tunnelbear o Windscribe, che non sono di proprietà di aziende cinesi.

I viaggiatori riferiscono di avere più probabilità di successo quando le VPN gratuite vengono usate insieme a un browser Tor per rendere anonimi i loro dettagli di navigazione.

Nel complesso, è più semplice e più sicuro utilizzare un rispettabile fornitore VPN premium per pochi euro al mese.

Perché ho bisogno di una VPN in Cina?

Virtual Private Network (VPN)In breve, l’unico modo per visualizzare contenuti limitati, quali siti di social network internazionali, servizi di posta elettronica popolari, strumenti di produttività, piattaforme di notizie globali e intrattenimento internazionale, consiste nell’utilizzare un fornitore VPN affidabile.

Il governo cinese investe molte risorse finanziarie e umane per emanare severe leggi sulla censura, con oltre 2 milioni di dipendenti che lavorano per i dipartimenti di propaganda e un team di ingegneri di sicurezza informatica altamente qualificati.

Google, Facebook, Twitter, Wikipedia, Instagram, Gmail e la maggior parte dei siti di notizie sono solo un esempio delle migliaia di popolari siti web che vengono bloccati dai fornitori di servizi internet cinesi.

Superare i divieti cinesi di contenuto non è semplice, ma è possibile. Devi solo imparare a scalare la Grande Muraglia senza che ti vedano.

La rivista Diplomat ha definito l’ anti-tecnologica cultura cinese «delinquenza all’antica» (old-fashioned thuggery), ed è facile capire perché. La Cina ha la reputazione di imprigionare giornalisti che osano affrontare le autorità. Ha ricevuto decine di denunce da parte di organizzazioni per la tutela dei diritti umani e della libertà di stampa di tutto il mondo, e ammette apertamente di censurare i contenuti d’accordo con le disposizioni del suo dipartimento di propaganda.

Al pari delle autorità russe, il governo cinese ha una storia di propaganda e censura, il che rende difficile sapere quali regole non ufficiali sono applicate di fatto piuttosto che su una base legale.

Tieni presente che se sei un utente occidentale, soprattutto americano, allora godrai di molti più diritti di espressione libera e aperta rispetto ai cittadini cinesi.

Per correttezza nei confronti dei cittadini cinesi, è importante distinguere tra i leader autoritari che mostrano disprezzo per la cultura occidentale e i cittadini cinesi, molti dei quali amano e apprezzano le notizie, il divertimento e altri contenuti non censurati che produciamo.

Fortunatamente per te, offriamo sconti sui fornitori VPN premium, e puoi anche approfittare dei periodi di prova per testare le tue VPN preferite, oppure puoi dare un’occhiata ai nostri buoni sconto VPN validi per avere accesso alle offerte migliori.

La grande muraglia della censura

Gli sforzi del governo cinese contro le VPN sono diventati colloquialmente noti come il Grande Firewall della censura. Si tratta di una metafora adatta a descrivere i suoi ardui sforzi contro i siti dei social network come Twitter e contro qualsiasi notizia o contenuto occidentale che il governo giudica in contrasto con la sua visione del mondo.

Le autorità cinesi lo hanno chiamato Golden Shield Project (letteralmente, «progetto scudo d’oro»), forse per far credere di proteggere i cittadini, piuttosto che censurarli o limitarli.

Qualunque sia il nome, resta il fatto che molti dei siti web più popolari al mondo, come Google, Youtube, Wikipedia, Apple e Facebook, hanno ammesso di aver aiutato la Cina a censurare o oscurare i contenuti visualizzati dai cittadini cinesi.

Un attimo! Le VPN non sono illegali in Cina?

Si e No.

China best VPNAnche se tecnicamente alcuni usi e attività delle VPN vanno contro le leggi cinesi, alcune applicazioni sono consentite in determinate circostanze e nel caso di utenti specifici. Ad esempio, i fornitori VPN non sono autorizzati ad operare in Cina, ma i loro clienti possono usare i loro servizi VPN.

Ma ad una condizione: devono prima ottenere l’approvazione del governo cinese. In altre parole, alcune leggi sono ufficialmente in vigore, mentre alcuni regolamenti sono solo una questione di prassi.

Organizzazioni internazionali quali il Consiglio per le relazioni esterne hanno definito queste misure «extra-legali» e avvertono che le tue presunte libertà come turista occidentale possono farti finire nei guai in Cina.

Infatti, se gli dai un motivo per prenderti di mira, cioè, se usi una quantità eccessiva di dati per il Torrenting, le autorità cinesi possono avviare una procedura legale, indipendentemente dalle leggi ufficiali.

La Cina non impone divieti di server VPN su larga scala come cerca di fare Netflix. Ci sono troppi clienti aziendali internazionali che utilizzano VPN per motivi legittimi perché il governo cinese possa implementare una legge per bandire le VPN in modo definitivo. Sarebbe un male per gli affari. In generale, l’uso aziendale è consentito. Tuttavia, la situazione è poco chiara per quanto riguarda l’uso individuale delle VPN.

Tecnicamente, l’uso individuale non sembra essere regolato come lo è l’uso aziendale. Tuttavia, ci sono state segnalazioni di utenti multati per l’equivalente di €130 e persino di cittadini tibetani imprigionati per aver usato le VPN. Naturalmente, un cittadino cinese subirebbe conseguenze più gravi di un turista americano o di un residente straniero; alcuni hanno riferito che i loro servizi telefonici sono stati bloccati fino a quando la polizia non è riuscita a controllare i loro telefoni per eliminare qualsiasi app VPN.

È un dato di fatto che, anche se ad oggi, nel 2019, non sono ancora state stabilite regole per gli utenti che utilizzano le VPN, il governo cinese potrebbe emanare leggi più severe per l’uso personale, che potrebbero portare a multe e arresti.

Dovrei usare una VPN in Cina?

Dipende tutto da te. È una questione di quanto sei disposto a rischiare per i valori di libera espressione e di un internet libero. Detto questo, si può essere d’accordo sul fatto che esiste una netta differenza morale tra il semplice aggirare i regolamenti di censura e la partecipazione ad attività che causano danni reali a terzi.

Dopo tutto, la Cina non si limita a bloccare la pornografia o i siti web anticomunisti. Blocca anche molte app di produttività come Gmail, Dropbox, Google Docs, One Drive e altri strumenti aziendali di cui potresti aver bisogno in Cina.

Se hai delle scadenze e hai bisogno di accedere ad app bandite, una buona VPN può esserti d’aiuto.

Sono pronto a provare una VPN in Cina

Offriamo buoni sconto per la maggior parte dei fornitori VPN che funzionano in Cina, oppure puoi approfittare delle loro garanzie di rimborso. Basta annullare entro i termini stabiliti, ed è possibile testare le VPN più quotate per la Cina senza rischi.

Siamo sicuri che amerai i fornitori VPN che consigliamo, e che magari vorrai continuare a usarli anche a casa per godere di tutti i vantaggi di privacy e sicurezza derivato dall’utilizzo di una VPN, indipendentemente da dove vivi.

Suggerimento finale: procurati una VPN d’emergenza

Molti turisti consigliano di installare una VPN d’emergenza nel caso in cui la prima non dovesse funzionare. Talvolta anche le migliori VPN possono imbattersi in nuovi blocchi che non riescono a superare, quindi potrebbe essere opportuno installare un secondo client VPN in caso di bisogno.

Nick Soucy
Nick Soucy è un appassionato di sicurezza informatica e di tecnologie innovative, specialmente quelle che servono a salvaguardare la privacy online e ciò che viene detto nel primo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti. È anche molto curioso riguardo all’intelligenza artificiale generale (AGI) e alle scienze filosofiche del futurismo e dell’evoluzione transumanista.