Le 7 migliori VPN per Linux del 2021: le più rapide e sicure

Luca RF Ultimo aggiornamento da Luca RF il gennaio 01, 2021

Praticamente tutte le VPN principali offrono app e programmi per Windows e MacOS, ma Linux è sempre stato un sistema poco considerato dagli sviluppatori e personalmente ho avuto difficoltà a trovare VPN che offrissero app compatibili con questo sistema.

Per rimediare a questa situazione, ho testato in prima persona oltre 15 tra le migliori VPN che supportano Linux per trovare client CLI e GUI che non richiedano la configurazione manuale della VPN su Linux. Anche se nessuno ti impedisce di fare quanto sopra, ho raccolto le 7 VPN più semplici da installare e utilizzare, indicandone anche alcune che dovresti evitare.

Se sei in cerca di una risposta rapida, sappi che NordVPN è la mia prima scelta in quanto supporta la più vasta gamma di distribuzioni Linux. Offre server altamente sicuri e rapidi che ti consentono di accedere a numerosi servizi di streaming. Se desideri testare personalmente la VPN sul tuo dispositivo Linux, puoi provarla gratuitamente per 30 giorni grazie alla sua garanzia di rimborso.

Prova NordVPN gratuitamente!

Guida rapida: le migliori VPN per Linux del 2021

  1. NordVPN: la miglior VPN per Linux con velocità elevate e accesso a diversi servizi di streaming.
  2. ExpressVPN: la sua tecnologia TrustedServer garantisce che la tua attività online non venga mai registrata su Linux, ma ha un prezzo leggermente più alto delle altre.
  3. Surfshark: offre la possibilità di connettere un numero illimitato di dispositivi simultaneamente, ma il suo servizio clienti via e-mail può essere lento a rispondere.
  4. CyberGhost: ti consente di accedere facilmente a diverse librerie di streaming in tutto il mondo grazie al suo servizio dedicato, ma non funziona in Turchia e Cina.
  5. PIA: l’unica VPN di questa lista ad offrire un’interfaccia grafica su Linux, ma ha sede negli Stati Uniti, quindi potrebbe condividere le tue informazioni con le agenzie governative.
  6. VyprVPN: possiede il 100% dei suoi server per una maggiore sicurezza, ma possiede la rete di server più limitata di questa lista.
  7. Hotspot Shield: offre il suo protocollo Hydra ad alta velocità, ma i suoi scandali passati possono essere preoccupanti

Prova NordVPN oggi stesso!

Le 7 migliori VPN per Linux: testate nel gennaio 2021

1. NordVPN: la VPN più rapida per navigare, streammare e scaricare ininterrottamente su Linux

Caratteristiche principali:

  • Più di 5.600 server in oltre 50 paesi del mondo
  • Banda illimitata per scaricare e streammare quanto desideri su Linux
  • Protegge sino a 6 dispositivi alla volta con crittografia di livello militare
  • Garanzia di rimborso entro 30 giorni per provare il servizio senza alcun rischio
  • Servizio clienti attivo tutti i giorni 24 ore su 24 e chat in tempo reale per aiutarti a risolvere qualsiasi problema

NordVPN è la migliore VPN per Linux e una delle scelte migliori per tutte le altre piattaforme. Offre le velocità più elevate tra tutte le VPN testate su Linux, raggiungendo una media di 167Mbps su diversi server globali. Si tratta di una velocità abbastanza elevata per navigare, streammare e scaricare senza alcuna interruzione o rallentamento. Queste velocità non sono comuni a tutte le VPN: le mie velocità connettendomi in Australia (a oltre 15.000 km di distanza da me) scendono spesso al di sotto dei 100Mbps, quindi sono rimasto stupito dai 150Mbps raggiunti col server di Perth.

Screenshot dei test di velocità NordVPN su server in Polonia, Regno Unito, Stati Uniti e Australia.

Ho ottenuto velocità elevate con tutti i server da me testati, persino con quelli a 15.000 km da me!

Dato che la facilità d’uso è uno dei problemi principali delle VPN su Linux, è stato un fattore di primaria importanza durante la valutazione delle VPN su questa lista. Per fortuna, NordVPN è semplice da installare su Linux. Ho scaricato il file di installazione in formato .deb (disponibile anche con estensione .rpm), e seguito la guida di NordVPN per Linux. Nonostante abbia iniziato da poco a usare questo sistema operativo e la CLI (command-line interface/interfaccia a linea di comando), sono riuscito a installare NordVPN in meno di 2 minuti.

Ovviamente, non ti perderai nessuna delle funzionalità principali offerte su Windows o Mac. Tra queste ricordiamo il blocco di rete (che ti disconnette da internet in caso di perdita della connessione VPN) e la funzionalità CyberSec (che blocca pubblicità e malware quando NordVPN è connessa). Potrai passare facilmente da un protocollo di crittografia all’altro: OpenVPN, IKEv2 o NordLynx (un protocollo brevettato e basato sul protocollo ad alta velocità WireGuard). In generale, sono rimasto stupito dalla presenza di tutte queste funzionalità importanti su Linux, in quanto molti fornitori decidono di non mantenerle per abbassare i costi.

La guida di NordVPN per Linux offre una vasta gamma di comandi che puoi usare per abilitare o disabilitare opzioni specifiche. I comandi sono semplici da ricordare, come “nordvpn c” per connetterti automaticamente al miglior server disponibile, oppure “nordvpn status” per visualizzare il tuo attuale stato di connessione. Ho copiato semplicemente questi comandi dal sito di NordVPN su un documento di testo in modo da copiarli e incollarli facilmente sul Terminale all’occorrenza.

Potrai usare l’abilità di sblocco geografico di NordVPN anche su Linux, con supporto per diverse piattaforme di streaming, come Netflix, Hulu, Disney+ ed HBO Max. Ho testato il tutto con Netflix USA e UK, così come su Hulu ed HBO: hanno tutti funzionato senza interruzioni con un buffering inferiore ai 5 secondi da tutte le posizioni, con qualità full HD istantanea.

Screenshot di NordVPN su Linux che sblocca Netflix US mentre è connesso a un server statunitense.
Ho guardato Hush su Netflix USA connettendomi a NordVPN su Linux

Per provarla in prima persona, puoi sfruttare la garanzia di rimborso entro 30 giorni di NordVPN
e testare gratuitamente i suoi server super-rapidi. Per verificare la validità della politica sui rimborsi, mi sono abbonato per un mese e ho eseguito alcuni test per 3 settimane prima di contattare il servizio clienti via chat in tempo reale. L’operatore mi ha chiesto se potesse aiutarmi a risolvere qualche problema tecnico, ma la mia richiesta è stata elaborata non appena ho confermato di volere semplicemente il rimborso. Ho avuto i miei soldi indietro nel giro di una settimana. Se preferisci, puoi contattare il servizio clienti anche in italiano.

NordVPN sblocca: Netflix, Disney+, HBO Max, Amazon Prime Video, YouTube, BBC iPlayer, Hulu, Vudu, SkyTV, Sky, Showtime, ESPN e altro ancora.

NordVPN funziona su: Ubuntu, Debian, CentOS, Fedora, Linux Mint, QubesOS, RHEL, openSUSE, Windows, MacOS, Android, iOS, Windows Phone, Chromebook, Chrome, Firefox e Blackberry.

Prova NordVPN su Linux

Scopri la promozione di Natale di NordVPN! Offerta a tempo limitato: risparmia il 68% sull'abbonamento biennale + vinci da 3 mesi gratuiti! Sbrigati e scopri subito l'offerta!

2. ExpressVPN: protegge Linux con la tecnologia TrustedServer e una crittografia avanzata

Caratteristiche principali:

  • Più di 3.000 server in oltre 90 paesi del mondo
  • Banda illimitata per uno streaming rapido e senza interruzioni su Linux
  • Protegge sino a 5 dispositivi alla volta
  • Garanzia di rimborso entro 30 giorni per provare il servizio senza rischi
  • Supporto via chat in tempo reale ed e-mail per aiutarti a risolvere qualsiasi problema

ExpressVPN è una VPN per Linux eccellente grazie alla sua infrastruttura server sicura e la facilità d’utilizzo generale. Nonostante Linux venga considerato il sistema operativo più sicuro in assoluto, ciò non significa che debba trattare la sicurezza come un fattore non essenziale. ExpressVPN tiene al sicuro Linux con diverse funzionalità avanzate.

La tua attività online non viene mai salvata in quanto i server TrustedServer di ExpressVPN funzionano tramite memoria RAM e non con un normale disco rigido. Questo ti garantisce che i dati vengano completamente cancellati ogni volta che riavvii il tuo dispositivo. Un altro vantaggio è che ad ogni riavvio del server tutti i software vengono aggiornati e reinstallati e nessun server potrà eseguire programmi datati o vulnerabili. Inoltre, sia la politica no-log che la configurazione TrustedServer sono state verificate dall’agenzia di testing indipendente PWC, cosa che non tutte le VPN possono vantare. La validità dell’app è stata ulteriormente dimostrata nel 2017, quando le autorità turche sequestrarono un server di ExpressVPN nell’ambito di un’indagine, ma non riuscirono a ottenere alcun dato degli utenti.

Avrai a disposizione anche le normali funzionalità di sicurezza di ExpressVPN, come il blocco di rete, la protezione da perdite e lo split tunneling. Ho eseguito un test per perdite DNS mentre ero connesso a un server americano per verificare la validità della protezione da perdite e la VPN ha superato tutte le prove. ExpressVPN utilizza anche il protocollo OpenVPN, che offre una sicurezza elevata senza alcun calo di velocità significativo. Il protocollo brevettato da ExpressVPN, chiamato Lightway, ti offre velocità ancora più elevate senza influenzare negativamente la tua sicurezza.

Nonostante debba utilizzare ExpressVPN su Linux tramite il prompt dei comandi, potrai facilmente visualizzare tutti i comandi possibili digitando “man expressvpn”. Questo comando ti offre una panoramica completa di tutte le funzioni.

Se hai bisogno di una VPN per lo streaming, sappi che ExpressVPN è una delle migliori su Linux. È in grado di bypassare i blocchi geografiche su piattaforme come Netflix, Hulu, Disney+ e altre ancora. Durante i miei test, ho guardato The Mandalorian e Toy Story 4 da Disney+ USA, con caricamenti quasi istantanei in qualità full HD.

Screenshot di ExpressVPN su Linux che sblocca The Mandalorian da Disney + US.

Puoi guardare Disney+ e tanti altri servizi di streaming popolari con ExpressVPN su Linux

Non credermi sulla parola: prova ExpressVPN gratuitamente per 30 giorni grazie alla sua garanzia di rimborso e metti alla prova le sue funzionalità di sicurezza. Nonostante sia un po’ più costosa delle altre VPN su questa lista, si tratta anche di uno dei pochi fornitori che offrono un rimborso immediato senza porti alcuna domanda. Ho voluto verificare il tutto abbonandomi per un mese e testando il servizio, per poi richiedere un rimborso tramite la chat in tempo reale. Il servizio clienti ha elaborato immediatamente il mio ordine e ho ricevuto indietro i miei soldi in soli 5 giorni.

ExpressVPN sblocca: Netflix, Disney+, HBO Max, YouTube, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, Vudu, SkyTV, Sky, Showtime, ESPN e altri servizi.

ExpressVPN funziona su: Ubuntu, Debian, CentOS, Fedora, Elementary OS, Raspbian (32-bit only), Arch, Windows, MacOS, Android, iOS, Chromebook, PS4, Xbox, Nintendo Switch e Blackberry.

Prova ExpressVPN su Linux

Aggiornamento di gennaio 2021: ExpressVPN ha abbassato il prezzo dell'abbonamento a 6,67 $ al mese, in più ottieni 3 mesi extra gratis con il piano annuale! Si tratta di un’offerta a tempo limitato quindi assicurati di non lasciartela sfuggire. Consulta ulteriori informazioni su quest'offerta.

3. Surfshark: protegge simultaneamente un numero illimitato di installazioni e dispositivi Linux

Caratteristiche principali:

  • Più di 1.000 server globali in oltre 60 paesi
  • Banda illimitata per connessioni senza interruzioni su Linux
  • Protegge un numero illimitato di dispositivi contemporaneamente
  • Garanzia di rimborso entro 30 giorni
  • Chat in tempo reale disponibile 24 ore su 24

Dato che la maggior parte dei sistemi Linux è gratuita, è probabile che tu disponga di diversi dispositivi che lo utilizzano, compresi telefoni o tablet. Questo rende Surfshark un’eccellente VPN per gli utenti Linux, in quanto è in grado di proteggere un numero illimitato di dispositivi con un solo account. Potrai usarlo su tutti i tuoi dispositivi oppure condividerlo con amici e famigliari, Surfshark rimane comunque una VPN incredibilmente economica.

Ho messo alla prova Surfshark con la protezione di più dispositivi connettendone in tutto nove: un computer Linux, due PC Windows, un Macbook Air, 2 telefoni Android, un iPhone, un iPad e un Fire Stick 4K. Eseguendo i test della velocità con solo la connessione Linux attiva e successivamente con tutti i dispositivi connessi, ho ottenuto velocità medie poco inferiori ai 150Mbps in entrambi i casi. Dato che la qualità Full HD richiede 5Mbps e il 4K solo 25Mbps, avrai a disposizione una banda più che sufficiente per coprire tutte le tue attività di navigazione, streaming o download senza interruzioni, a prescindere da quanti dispositivi saranno connessi.

Screenshot della schermata di immissione del codice 2FA di Surfshark

Puoi impostare l’autenticazione a due fattori per rendere impossibile a chiunque l’accesso al tuo account

Dato che altre VPN premium arrivano a costare persino il doppio rispetto a Surfshark, potresti chiederti se il fornitore risparmia sulla sicurezza. Posso testimoniare che non è assolutamente così. La sua app per Linux usa il protocollo OpenVPN e la crittografia a 256-bit per garantire la sicurezza dei tuoi dati. Il blocco di rete automatico previene le perdite di informazioni, mentre la politica “no-log” ti garantisce che nessuna delle tue attività possa essere registrata o ricondotta alla tua identità. Inoltre, puoi impostare un codice 2FA e godere di un ulteriore livello di sicurezza nell’accedere al tuo account Surfshark. Il sistema invierà un codice sul tuo telefono per bloccare potenziali accessi non autorizzati al tuo account.

Lo svantaggio principale che ho riscontrato con Surfshark è stata la lentezza del suo servizio clienti: infatti, ho aspettato una risposta per una giornata intera, mentre altre VPN su questa lista mi hanno risposto in poche ore. Nonostante ciò, Surfshark offre anche un’utilissima chat in tempo reale con cui non ho mai avuto alcun problema. Inoltre, puoi contattare il servizio clienti anche in italiano.

Puoi testare la connessione di dispositivi illimitati con Surfshark gratuitamente grazie alla sua garanzia di rimborso. Ho testato questa possibilità abbonandomi per un mese e provando il servizio per tre settimane, per poi richiedere un rimborso tramite la chat in tempo reale. L’operatrice ha provato a farmi mantenere il servizio, ma ha prontamente approvato il mio rimborso non appena le ho risposto che non avrei cambiato idea. Ho avuto indietro l’importo dovuto in soli due giorni.

Surfshark sblocca: Netflix, Disney+, HBO Max, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, Hulu, ESPN e altri ancora.

Surfshark funziona su: Ubuntu, Debian, Windows, MacOS, Android, iOS, PS4, Xbox One e Nintendo Switch.

Prova Surfshark su Linux

4. CyberGhost: server dedicati allo streaming per un rapido accesso ai contenuti

Caratteristiche principali:

  • Più di 5.500 server globali in oltre 90 paesi
  • Banda illimitata per uno streaming continuo sui dispositivi Linux
  • Possibilità di connettere sino a 7 dispositivi alla volta
  • Garanzia di rimborso entro 45 giorni
  • Servizio clienti tramite e-mail e chat

Sono un grande fan dell’app per Linux di CyberGhost perché non solo mantiene tutte le funzionalità di sicurezza principali offerte su Windows e Mac, ma anche per alcune funzioni aggiuntivi che la rendono un piacere da usare. In primis abbiamo i suoi server dedicati allo streaming appositamente ottimizzati per offriti l’accesso più affidabile alle piattaforme più diffuse nella qualità migliore possibile. Puoi connetterti facilmente ad una qualsiasi di esse digitando il semplice comando “sudo cyberghostvpn” – streaming ‘Hulu’ -country-code US-connect”. Dovrai sostituire “Hulu” e “country code” con il servizio a cui vuoi connetterti. Questo rende semplicissimo l’accesso ai tuoi servizi di streaming preferiti.

Screenshot dei server di streaming dedicati di CyberGhost su Linux.
Sono contento che i server dedicati allo streaming di CyberGhost siano accessibili su Linux

Puoi connetterti a diversi servizi di streaming tra cui Netflix USA, UK, Germania e Francia, Hulu, HBO Max e Disney+ USA e Italia. Ho eseguito un test guardando Arrested Development, Palm Springs, Westworld e Hamilton tutti in qualità full HD e ho riscontrato solo 3 secondi di buffering. Sono stupito da come i server per lo streaming di CyberGhost offrano un accesso affidabile a diversi servizi di streaming e sono contento che tale affidabilità sia identica su Linux.

Ho scoperto che le funzionalità di sicurezza di CyberGhost sono tanto avanzate quanto le sue capacità di sblocco geografico. Potrai usare i protocolli OpenVPN, WireGuard, PPTP, IPSec e L2T, tutti con crittografia AES-256 bit, per mantenere nascoste le tue informazioni da terzi con cattive intenzioni. Il blocco di rete integrato garantisce l’interruzione della connessione in caso di perdita della connessione VPN, così la tua identità non potrà mai andare perduta accidentalmente.

Le velocità di CyberGhost sono risultate significativamente inferiori rispetto a quelle di NordVPN ed ExpressVPN. Ho ottenuto una media di circa 100Mbps sui server standard e circa 70Mbps sui server dedicati allo streaming. Tuttavia, si tratta di un problema di poco contro, in quanto queste velocità sono sufficienti per qualsiasi attività online che consumi dati.

Puoi dare un’occhiata ai server ottimizzati per lo streaming di CyberGhost usando la sua garanzia di rimborso entro 45 giorni. Potrai utilizzare gratuitamente il servizio per un lungo periodo di tempo per verificarne il funzionamento su più distribuzioni Linux e su tutti i tuoi dispositivi. Ho testato la politica sui rimborsi abbonandomi per un mese e successivamente contattando il servizio clienti tramite la chat in tempo reale. L’operatore ha provato a farmi desistere, ma ha elaborato subito il mio rimborso non appena ho espresso la mia volontà di volerlo. I soldi sono arrivati sul mio conto in soli due giorni. Se preferisci, puoi contattare il servizio clienti CyberGhost anche in italiano.

CyberGhost sblocca: Netflix, Disney+, HBO Max, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, Vudu, SkyTV, Showtime, ESPN, Spotify e altro ancora.

CyberGhost funziona su: Ubuntu, CentOS, Fedora, Linux Mint, Kali, Windows, MacOS, Android, iOS, Chromebook, PS4, Xbox One, e Nintendo Switch.

Prova CyberGhost su Linux

Aggiornamento di gennaio 2021: CyberGhost ha abbassato il prezzo dell'abbonamento a 2,25 $ al mese, in più ottieni 3 mesi extra gratis con il piano triennale (puoi risparmiare sino al 83%)! Si tratta di un’offerta a tempo limitato quindi assicurati di non lasciartela sfuggire. Consulta ulteriori informazioni su quest'offerta.

5. PIA: interfaccia grafica completa e semplice da usare per Linux

Caratteristiche principali:

  • Più di 1.000 server globali in oltre 70 paesi
  • Nessun limite di dati per trasferimenti illimitati su Linux
  • Possibilità di connettere sino a 11 dispositivi alla volta
  • Garanzia di rimborso entro 30 giorni
  • Servizio clienti via chat in tempo reale o modulo online

Se utilizzi Linux, probabilmente hai già famigliarità con l’interfaccia a riga di comando, ma se preferisci una GUI (graphical user interface/interfaccia utente grafica), sappi che PIA offre il supporto di cui hai bisogno. L’installazione iniziale richiede l’uso del prompt dei comandi, ma successivamente potrai cambiare tutte le impostazioni e connetterti con pochi click. Una volta fatto, potrai comunque cambiare tutto tramite CLI se preferisci, ma è bello avere la possibilità di scegliere una normale interfaccia per una panoramica rapida delle opzioni disponibili.

Screenshot dell'interfaccia utente grafica di PIA su Linux.
PIA è l’unica VPN per Linux su questa lista che offre un’interfaccia utente grafica

L’app di PIA ti consente anche di cambiare diverse impostazioni di sicurezza. Potrai passare dal protocollo OpenVPN al WireGuard, cambiare l’intensità di crittografia, e persino regolare le impostazioni di handshake (modo in cui la VPN e il server scambiano chiavi segrete per stabilire la connessione). Modificando queste impostazioni, puoi trovare l’equilibrio perfetto tra velocità e sicurezza, oppure dare la precedenza a uno dei due per utilizzi specifici.

Se ti preoccupa la tua privacy, sappi che PIA ha sede negli USA, paese facente parte delle alleanze per la condivisione di informazioni 5/9/14 Eyes. Tuttavia, PIA persegue una rigida politica no-log e l’ha persino dimostrato quando il governo russo non è stato in grado di recuperare alcun dato dopo aver sequestrato i suoi server. Non appena ha ricevuto la direttiva del governo che imponeva ai fornitori di VPN di salvare dei registri delle attività degli utenti, PIA ha rimosso le sue infrastrutture dal paese. Agli utenti Linux potrebbe interessare sapere che il codice di tutte le app di PIA è open-source, così avrai un’idea più chiara del codice che viene eseguito sul tuo dispositivo.

Puoi provare l’interfaccia grafica di PIA su Linux per 30 giorni con la sua garanzia di rimborso. Ho testato questa opzione abbonandomi per un mese e contattando successivamente il servizio clienti. L’operatore mi ha chiesto il motivo della richiesta, ma non ha insistito oltre e ha confermato immediatamente il rimborso. Ho ricevuto i miei soldi la settimana successiva.

PIA sblocca: Netflix, Amazon Prime Video, ESPN, Showtime e altri servizi.

PIA funziona su: Ubuntu, Debian, Linux Mint, Arch, Windows, Mac, Android, iOS, Chrome, Firefox, Opera.

Prova PIA su Linux

6. VyprVPN: possiede il 100% della sua infrastruttura server per una maggiore sicurezza

Screenshot of VyprVPN vendor user interface on smartphone, tablet, and desktop

Caratteristiche principali:

  • Più di 700 server in oltre 60 paesi
  • Dati illimitati per una navigazione senza interruzioni su Linux
  • Protegge sino a 5 dispositivi alla volta
  • Garanzia di rimborso entro 30 giorni
  • Supporto tramite chat 24 ore su 24, e-mail e forum

VyprVPN è una delle pochissime VPN che possiede il 100% della sua infrastruttura server, quindi controlla sia hardware che software. Questo equivale ad avere una maggior sicurezza, in quanto l’utente non dovrà mai passare tramite alcuna posizione server esterna. Inoltre, l’azienda ha creato il suo sistema DNS “zero-knowledge” invece che affidarsi a indirizzi DNS forniti da terzi. Queste funzionalità aiutano a rendere VyprVPN un servizio sicuro per Linux.

Nonostante VyprVPN abbia mantenuto alcuni registri degli indirizzi IP dei clienti fino al 2018, basandosi sul feedback ricevuto ha deciso successivamente di non tenere più alcun registro. Successivamente, ha assunto Leviathan Security per eseguire test indipendenti e garantire che nessuna informazione personalmente identificabile potesse essere raccolta.

Ovviamente, VyprVPN possiede una serie di funzionalità di sicurezza che ci si aspetta da una VPN premium. Tra queste vi sono diversi protocolli (OpenVPN, L2TP/IPsec e PPTP), crittografia efficace per nascondere i tuoi dati e un blocco di rete per prevenire perdite di dati.

Lo svantaggio principale di VyprVPN è che possiede la rete di server più piccola di questa lista. Avere una rete di server estesa aiuta a ridurre il carico di ogni singolo server, in modo che non influisca negativamente su velocità e prestazioni. Fortunatamente, ne possiede comunque diversi nei paesi più popolari. Ti consiglio di dare un’occhiata alla lista delle posizioni per verificare che copra i paesi che ti interessano.

Puoi provare i server sicuri di VyprVPN per 30 giorni con la sua garanzia di rimborso. Grazie al servizio clienti sempre disponibile via chat ed e-mail, otterrai il tuo rimborso senza problemi. L’ho testato personalmente e posso confermare che non troverai alcun ostacolo. Inoltre, il servizio clienti di VyprVPN è disponibile anche in italiano.

VyprVPN sblocca: Netflix, Disney+, HBO Max, Hulu e altri.

VyprVPN funziona su: Ubuntu, Linux Mint, Windows, MacOS, Android, iOS, Chromebook, Apple TV, Android TV, Fire Stick e Kodi.

Prova VyprVPN su Linux

7. Hotspot Shield: protocollo di crittografia brevettato ad alta velocità per proteggere Linux

Screenshot of Hotspot Shield vendor user interface on smartphone, tablet, and desktop

Caratteristiche principali:

  • Più di 3.200 server in oltre 80 paesi
  • Banda illimitata per un uso continuato su Linux
  • Connetti sino a 5 dispositivi alla volta
  • Garanzia di rimborso entro 45 giorni
  • Servizio clienti disponibile 24 ore su 24 via chat

Hotspot Shield è un’opzione eccellente per gli utenti Linux che desiderano velocità, ma non vogliono mettere a repentaglio la loro sicurezza. Il suo protocollo Hydra è ottimizzato per connessioni rapide e sicure, secondo le stime le velocità di connessione dovrebbero essere 2,4 volte superiori rispetto a quelle ottenute con OpenVPN, con particolare efficacia sulle connessioni a lunga distanza.

Ho testato Hotspot Shield su Ubuntu ottenendo velocità medie di 148Mbps, con 171Mbps di picco massimo col server locale di Berlino e 135Mbps di velocità minima con il server di New York. Non si tratta delle velocità più alte su questa lista, ma sono sufficienti per navigare, scaricare e streammare simultaneamente senza problemi.

Un piccolo svantaggio è che Hotspot Shield è stata coinvolta in uno scandalo riguardante la privacy nel 2016 quando il Centre for Democracy and Technology scoprì che il servizio reindirizzava gli utenti su siti di e-commerce e installava JavaScript per pubblicità e tracker. Tuttavia, l’azienda smentì tutte le accuse considerandole infondate e sembrerebbe che questo tipo di attività siano cessate.

Puoi provare i server ad alta velocità di Hotspot Shield gratis per 45 giorni sfruttando la sua garanzia di rimborso. Non dovrai fare altro che inoltrare una richiesta di rimborso tramite il modulo di contatto e un operatore del servizio clienti ti contatterà entro 24 ore per confermare. Si tratta di un modo rapido e semplice per avere indietro i tuoi soldi.

Hotspot Shield sblocca: Netflix, Disney+, Hulu, Amazon Prime Video e altri.

Hotspot Shield funziona su: Ubuntu, Debian, CentOS, Fedora, Windows, MacOS, Android, iOS e Chrome.

Prova Hotspot Shield su Linux

Perché hai bisogno di una VPN per Linux?

Linux può anche essere più sicuro di Windows, ma ti espone comunque a diversi pericoli online se non prendi le dovute precauzioni. Eccoti alcune ragioni per cui usare una VPN su Linux è una buona idea:

  • Migliora la privacy: senza VPN, verrai tracciato continuamente sul web attraverso il tuo indirizzo IP e altri dati. Inserzionisti e il tuo fornitore di servizi internet sono solo due dei soggetti che perseguono queste pratiche. Con una di queste VPN per Linux, potrai proteggere la tua identità online e tenere la tua attività riservata grazie alle loro politiche no-log.
  • Rafforza la sicurezza: è meglio che le tue informazioni siano criptate quando ti connetti, soprattutto sulle reti pubbliche. Utenti malintenzionati che condividono la tua rete possono recuperare dati sensibili oppure violare il tuo dispositivo se non utilizzi una VPN di qualità.
  • Sblocca contenuti: per avere accesso alle librerie globali di Netflix, HBO, Hulu e altri, dovrai sostituire il tuo indirizzo IP con uno corrispondente a un altro paese. Una VPN esegue questa sostituzione in pochi secondi, permettendoti di guardare un’enorme quantità di contenuti precedentemente bloccati. Puoi persino usare una VPN in paesi con restrizioni del web per bypassarle e navigare liberamente.
  • Uso di torrent sicuro: se scarichi via torrent contenuti che potrebbero violare le leggi sui diritti d’autore, avere un VPN è fondamentale. Quando usi torrent senza VPN, il tuo vero indirizzo IP è visibile ad altri utenti, il che rende pubblica la tua identità e aumenta il rischio di ricevere una multa.

Proteggiti con NordVPN

Come ottenere la miglior VPN per Linux

Per proteggerti online e godere della miglior esperienza VPN su Linux, devi cercare:

  • Compatibilità Linux comprovata: molte VPN supportano Windows e Mac, ma Linux viene spesso ignorato. Assicurati che la VPN di tua scelta supporti Linux (come tutte quelle su questa lista).
  • Sicurezza di alto livello: la tua VPN deve includere diversi protocolli di crittografia moderni (preferibilmente anche l’OpenVPN) o almeno la crittografia AES-256 bit, un blocco di rete, politica no-log e firewall.
  • Server rapidi: la tua VPN non deve peggiorare le tue prestazioni. Una VPN rapida ti consentirà di navigare, streammare e scaricare senza rallentamenti.
  • Abilità di sbloccare materiale sottoposto a restrizioni geografiche: dallo sblocco di siti di streaming come Netflix al superamento di restrizioni governative come quelle cinesi, la tua VPN deve offrirti un accesso affidabile alle informazioni che desideri.
  • Uso di torrent sicuro: una VPN di qualità renderà anonimo il tuo indirizzo IP durante l’uso di torrent, così il tuo fornitore di servizi internet e i proprietari di diritti d’autore non potranno monitorare la tua attività.
  • Politica sulla privacy efficace: assicurati che la tua VPN persegua una rigida politica no-log e sia conosciuta per tutelare la privacy dei suoi utenti. Un’ispezione da un ente indipendente sarebbe ancora meglio.
  • Servizio clienti sempre disponibile: per risolvere rapidamente qualsiasi problema tecnico possa insorgere.

Prova NordVPN oggi stesso!

FAQ: Linux e VPN

🤑 Posso usare una VPN gratuita con Linux?

Esistono alcune buone VPN gratuite per Linux, ma ti consiglio di evitarle per via dei seguenti motivi:

  • Offrono velocità ridotte che equivalgono a uno streaming di qualità inferiore, download più lenti e una navigazione poco fluida.
  • Impongono limiti al consumo dati, dandoti un tempo limite per usare la connessione oppure persino interrompendola nel bel mezzo delle tue attività.
  • Forniscono una sicurezza scarsa, con crittografia debole e funzionalità mancanti come il blocco di rete o la protezione da perdite.
  • Non sono in grado di sbloccare alcuni servizi di streaming e limitano ciò che puoi vedere online a causa della mancanza di indirizzi IP disponibili.
  • Potresti sperimentare una elevata latenza dei server che può risultare in chiamate/videochiamate che si bloccano, buffering durante lo streaming e lentezza durante i giochi online.
  • Mettono a repentaglio la tua privacy raccogliendo le tue informazioni e vendendole agli inserzionisti.
  • Vendono la tua banda agli utenti premium o a terzi malintenzionati che potranno usarla senza che tu lo sappia.
  • Spesso sono disponibili solo su Windows e Mac, ignorando completamente Linux.
  • Servizio clienti limitato o assente, quindi potresti non ricevere mai aiuto in caso di problemi.

Puoi evitare tutti questi problemi utilizzando una VPN per Linux di qualità. Con NordVPN, potrai navigare privatamente sui suoi server ad alta velocità con banda illimitata, bassa latenza e persino avendo accesso a numerosi siti di streaming popolari. Nonostante abbia un prezzo accessibile, potrai addirittura testarla senza alcun impegno sfruttando la sua politica sui rimborsi. Prova personalmente NordVPN gratis per 30 giorni con la sua garanzia di rimborso.

Prova NordVPN senza alcun rischio!

🙃 Quali sono le VPN per Linux da evitare?

Ci sono 3 VPN in particolare che dovresti evitare di usare con Linux:

  • USAIP: la sua ultima versione supporta solo il protocollo di crittografia PPTP, poco sicuro, e non offre nemmeno una politica no-log sicura o un’app nativa per Linux.
  • Opera Free VPN: questa non è una VPN, ma un servizio proxy HTTPS che cripta solo il traffico del tuo browser. Rispetto a tutte le VPN da me testate su questa pagina, offre velocità molto inferiori.
  • PrivateVPN: nonostante PrivateVPN sia un’ottima scelta su Windows e Mac, non posso raccomandarla in quanto non offre un’app nativa per Linux.

🤓 Come posso configurare manualmente una VPN per Linux?

Esistono diversi modi per configurare una VPN su Linux, dipende dalla distribuzione di tua scelta. Tieni presente che si tratta di un procedimento più complicato di quello tipico di Windows o MacOS.

Io ti consiglio di visitare il sito della VPN di tua scelta e trovare la relativa guida all’installazione su Linux: ti offrirà delle semplici istruzioni per configurare la tua VPN in meno di 5 minuti.

Se desideri una guida dettagliata per installare NordVPN come ho fatto io, il procedimento è il seguente:

  1. Scarica il file di installazione .deb installer da nordvpn.com/download/linux/.
  2. Apri il Terminale Linux, e digita:
    “sudo dpkg -i ~/Downloads/nordvpn-release_1.0.0_all.deb” per configurare il file per l’installazione.
  3. Usa “sudo apt update” per aggiornare il pacchetto e “sudo apt install nordvpn”.
  4. Fatto questo, digita “nordvpn login” con indirizzo e-mail e password per l’accesso.
  5. Una volta installata NordVPN, digita “nordvpn connect” per connetterti al server più rapido. Ecco fatto!

Installa NordVPN su Linux

😍 Posso usare una VPN su Linux per usare torrent in modo sicuro?

Sì, con una VPN di qualità puoi usare torrent in modo anonimo su Linux. Connettendoti alla VPN, il tuo indirizzo IP viene sostituito con un altro. Mentre scarichi torrent, chiunque monitori l’attività del tuo indirizzo IP non sarà in grado di risalire a te. Ciò significa che puoi usare torrent senza preoccuparti della tua sicurezza online.

😎 Che crittografia VPN dovrei usare con Linux?

Ti consiglio OpenVPN come protocollo di crittografia principale su Linux. OpenVPN non è necessariamente il protocollo VPN più rapido, ma è l’unico considerato sicuro persino contro gli attacchi delle agenzie governative come l’NSA. Se una VPN non supporta originariamente OpenVPN, puoi scaricare un file .ovpn per il suo server per impostare manualmente OpenVPN su Linux.

Puoi anche provare il nuovo rapido protocollo di crittografia WireGuard (supportato da diverse VPN su questa lista), ma non è ancora stato testato quanto l’OpenVPN. Finché non ci saranno maggiori prove a dimostrare la sicurezza del protocollo Wireguard, ti consiglio di usare l’OpenVPN quando possibile.

Prova Linux con NordVPN

Proteggi la tua installazione Linux con una VPN di prima qualità

Linux può essere più sicuro di Windows e Mac, ma puoi comunque diventare vittima di diversi tipi di crimini informatici senza una VPN. Se per te la sicurezza e la privacy sono importanti, e desideri evitare che il tuo fornitore di servizi internet, degli hacker o persino il governo, spiino le tue attività, dovrai munirti di una VPN.

Anche se non ti preoccupi particolarmente della privacy, una VPN ti fornisce una maggiore libertà online. Con una VPN di qualità puoi sbloccare numerosi servizi di streaming come Netflix, siti di notizie da tutto il mondo, e persino bypassare le censure imposte dal governo in certi paesi. Tuttavia, devi accertarti che la tua VPN offra un client nativo per Linux per una maggiore semplicità di installazione e utilizzo.

Dopo aver testato diverse VPN per Linux, io consiglio NordVPN come prima scelta. Offre server ad alta velocità, supporta numerose distribuzioni Linux e fornisce un client nativo con un set di comandi semplice per connetterti immediatamente. Verificalo personalmente: prova gratuitamente il servizio per 30 giorni con la sua garanzia di rimborso.

Prova subito NordVPN

Hai apprezzato questo articolo?
Valutalo!
L'ho odiato Non mi è piaciuto Non male Molto bene! L'ho amato!
5.00 Votato da 8 utenti
Titolo
Commento
Grazie per la tua opinione!
Luca RF
Scritto da Luca RF
Luca è uno scrittore che si occupa di tecnologie, con particolare attenzione alla sicurezza informatica, alle criptovalute e al settore logistico. Da diversi anni si occupa di temi quali la sorveglianza digitale da parte degli stati, e il suo interesse per VPN e sicurezza online va a braccetto con tutto ciò.