I rischi e i vantaggi di avere una VPN fai-da-te a casa

Published by Gray Williams on marzo 10, 2019

Migliora la sicurezza e la privacy online utilizzando una VPN.

Proteggere i tuoi dati e le tue informazioni personali non è mai stato così importante come lo è oggi. Il numero di hacker e cybercriminali è aumentato di dieci volte, per questo è necessario aumentare la sicurezza su tutti i dispositivi. Uno dei modi più semplici e sicuri per proteggersi online è quello di utilizzare una VPN.

Se stai considerando il percorso VPN fatto in casa, una cosa che è fondamentale sapere è la larghezza di banda in upload. Per calcolare la larghezza di banda in upload, cerca su Google “test sulla larghezza di banda”, clicca sul tuo sito web preferito e segui le istruzioni. Questa informazione è essenziale e ti aiuterà a decidere quale percorso VPN dovresti intraprendere.Homemade VPN routeSe la tua larghezza di banda è bassa, allora devi utilizzare un servizio VPN a pagamento. Tieni presente che il più delle volte l’ISP ti offre meno larghezza di banda di upload rispetto alla larghezza di banda scaricata. Se hai abbastanza larghezza di banda di upload, puoi configurare il tuo server VPN.

Vantaggi del configurare il proprio server VPN fai da te

La connessione VPN domestica ti offre un tunnel sicuro e privato, che è particolarmente utile se utilizzi servizi Wi-Fi pubblici. E se prevedi di viaggiare all’estero, sarai comunque in grado di accedere ai tuoi siti geograficamente limitati preferiti come Netflix.

Inoltre, avrai la possibilità di consentire ad altri di connettersi alla rete domestica con un accesso tramite il server VPN. Terrà al sicuro le informazioni dei tuoi amici e familiari e la navigazione dei contenuti. Se sei un giocatore, ci sono anche dei modi per giocare al tuo gioco elettronico basato su LAN tramite la tua connessione Internet.

Con un server VPN domestico, puoi accedere a tutto sulla rete di casa da qualsiasi parte del mondo.

Svantaggi del configurare il proprio server VPN fai da te

Oltre al fatto che devi essere un po’ esperto di tecnologia, il tuo fornitore di servizi Internet remerà contro con la lentezza di caricamento. Se è questa la situazione in cui ti trovi, configurare il tuo server VPN sarà difficile e non ne varrà la pena.

L’altra cosa da considerare è che potresti non ricevere gli stessi bypass per i blocchi geografici come faresti con un abbonamento VPN a pagamento. Il motivo potrebbe essere dovuto al fatto che il tuo server VPN di casa si connette dalla tua zona di residenza.

C’è anche un fattore di manutenzione che dovresti prendere in considerazione. Con un server VPN a pagamento, non dovrai percorrere questa strada perché se ne occuperà direttamente il fornitore.

Tre modi per creare una VPN domestica

1 Acquista un router VPN

Invece di costruire una VPN domestica da zero, è possibile sostituire un vecchio router con uno più recente dotato di funzionalità VPN integrate. Questo tipo di router non è difficile da trovare, poiché la maggior parte dei nuovi router ha il supporto per i server VPN.

Anche la configurazione della VPN attraverso l’interfaccia web del router è semplicissima.

2 Scegli un router compatibile con DD-WRT o altro firmware di terze parti

I router più vecchi dispongono di un firmware davvero inutile quando si imposta un server VPN domestico. Se si desidera utilizzare il vecchio router, è necessario installare il firmware personalizzato. Il firmware più popolare da installare è DD-WRT o OpenWrt.

Se il tuo router supporta questo firmware, basta accendere il router con questo per ottenere le funzionalità aggiunte.

Tuttavia, se il tuo vecchio router non supporta quel firmware, ti consigliamo di sostituirlo.

3 Costruisci un server VPN dedicato

Puoi anche costruire una macchina a casa tua per ospitare il software del server VPN. È importante che questo dispositivo non venga mai spento.Online VPNSia Apple che Windows hanno un’impostazione integrata per questo scopo, ma non è consigliabile utilizzarli. Il motivo che ci spinge a non preferire una macchina Apple o Windows è perché di solito queste macchine non sono abbastanza potenti da offrire la sicurezza online di cui hai bisogno. Senza contare il fatto che potrebbe essere necessario molto lavoro per installarle nel modo giusto. Alla fine, potrebbe non valerne la pena.

Consigliamo OpenVPN, è un server VPN di terze parti ampiamente utilizzato e potente. È anche compatibile con MacOS, Windows, iOS, Android e Linux. Con un semplice passaggio per l’inoltro delle porte corrette dal router, l’installazione è semplicissima.

Diverse opzioni tra cui scegliere

Pagando un provider VPN perché ospiti il tuo server, risparmi sia tempo che denaro. Ti costerà meno di un normale provider VPN perché paghi soltanto affinché il fornitore sia il tuo host.

Questa opzione è semplice, richiede solo l’installazione della VPN, basta puntare e fare clic. Avrai anche una comoda app per gestirla.

Oppure potresti finire con una VPN che richiede l’installazione da una riga di comando. E non è il caso, è estremamente noioso e richiede molto tempo.

Protezione del server VPN domestico

Per avere un indirizzo facile per accedere alla tua VPN, devi assicurarti che il tuo router abbia configurato il DNS dinamico.VPN server secureDevi avere inoltre la massima sicurezza affinché le persone non autorizzate non possano accedere alla tua rete. L’impostazione di password complesse è solo l’inizio. Considerare un server OpenVPN con un robusto file di chiavi proteggerà la connessione e proteggerà il processo di autenticazione.

Un metodo ulteriore è l’utilizzo di un concentratore VPN per una connessione sicura tra i nodi VPN. Questo sistema autentica gli utenti, configura i canali, crittografa i dati, decodifica i dati, assegna un indirizzo IP e protegge la consegna dei dati.

Qualunque cosa tu faccia, non utilizzare un servizio proxy gratuito, sono vulnerabili a problemi di sicurezza perché lasciano una backdoor aperta nella tua rete. Ciò ti renderà vulnerabile al furto di password, dettagli della carta di credito, agli attacchi DDoS, al tracciamento delle attività online e altro ancora.

La tua sicurezza online

La soluzione migliore per la privacy online è investire in un servizio VPN. Forse non ti va di pagare per averlo, ma è il modo migliore per assicurarti che le tue informazioni siano al sicuro online.

La nostra prima scelta quando si tratta di fornitori VPN è  ExpressVPN. Questo servizio offre una vasta selezione di server tra cui scegliere, fornendo allo stesso tempo una grande velocità di connessione che consente di eseguire lo streaming con facilità.
ExpressVPN ExpressVPN ha un supporto clienti utile e disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, non memorizzerà alcun dato e offrirà sofisticati protocolli di crittografia.

Se è la prima volta che usi una VPN, non dovresti avere problemi a imparare come utilizzare i servizi di ExpresVPN. Sono semplici da capire e funzionano con qualsiasi dispositivo. Questo fornitore offre una garanzia di rimborso a 30 giorni e non perderai nulla durante il periodo di prova.

Conclusioni

Avere la configurazione di rete domestica con una VPN è il modo migliore per proteggere la sicurezza e la privacy online. Non solo una VPN ti permetterà di collegarti al web da qualsiasi parte del mondo, ma ti permetterà anche di bypassare un gran numero di restrizioni.

Quello che devi valutare ora è se costruire la tua VPN fai-da-te a casa è meglio piuttosto che sottoscrivere un servizio a pagamento. Prendi nota dei nostri consigli quando valuti la soluzione per te, perché comunque una VPN è l’unico modo per proteggerei tuoi dati e le tue informazioni personali online.

ExpressVPN encrypted virtual tunnel

Prova ExpressVPN ora – Senza rischi

Gray Williams
Gray Williams è un ingegnere esperto di dati e comunicazioni, oltre che scrittore, copy writer e redattore per diverse piattaforme, con un particolare interesse per la sicurezza informatica. Da molti anni lavora e continua la sua attività di ricerca nell’ambito delle VPN e di altri strumenti per la privacy online.